La Rosa, coltivazione e cura: i consigli di Viridea

Le Rose, regine dei giardini e simbolo dell’amore per antonomasia, si trovano in centinaia di differenti varietà e si adattano a qualunque ambiente, sia esso in vaso o in piena terra. Dagli esperti di Viridea, tanti consigli su come coltivare le diverse tipologie di rose, su come potarle nel periodo corretto e difenderle dalle comuni avversità.

Giorni fa nel mio Garden Center preferito, quello di Viridea a Rho (MI), ho acquistato la rosa rampicante dei miei sogni da piantare in giardino: una ‘Strawberry Hill’ David Austin Rose (foto in basso), che darà fiori di un bel rosa pesca sfumato ai bordi per l’intera bella stagione e riempirà l’aria del suo profumo inebriante che sa di mirra e di limone… E’ la mia prima rosa in giardino, ma non sarà l’ultima: mi piacerebbe anche creare come bordura un bel cespuglio di rose dalla fioritura ricca e profumata. Ma quali sono i segreti da conoscere per avere rose bellissime e in salute?  Continue reading

Progetta il tuo orto personale con ‘Orto in Casa Mia’!

E’ online il sito e-commerce ortoincasamia.it: sistemi di coltivazione robusti, durevoli, decorativi e adatti a tutti gli spazi per chi desidera provare il piacere di mangiare verdure coltivate con le proprie mani sul balcone o nel giardino di casa

Più che da una moda urbana, coltivare l’orto su terrazzi, balconi, giardini o cortili nasce dalla crescente esigenza di mangiare sano, a Km zero e nel modo più ecologico possibile. In più, aiuta a ristabilire il contatto con la natura, allontana lo stress e fa risparmiare: con i sistemi di coltivazione “Orto in casa mia” sarà anche facile e divertenteContinue reading

Gli spettacolari Bulbi Estivi

I bulbi estivi regalano una meravigliosa fioritura da giugno a ottobre

I bulbi fioriscono anche in estate? Certamente! Vi sono bulbi che fioriscono in primavera e bulbi che fioriscono in estate. Ma qual è il momento giusto per piantare i bulbi estivi e in che modo si ottiene una fioritura ininterrotta durante tutta l’estate in giardino? Lo spiega il calendario dei bulbi estivi, che ti consente di vedere in un colpo d’occhio quali bulbi devi piantare per godere di una fioritura continua da giugno a ottobre.  

Continue reading

È ora di riportare colore in balcone!

Voglia di primavera

Anche se siamo ancora in piena stagione fredda, da febbraio la voglia di primavera è già nell’aria. Come sbarazzarsi rapidamente del grigio dell’inverno su terrazzi e balconi?
Con i vivaci colori di viole, primule e margherite! Continue reading

Il Giacinto, vera promessa di primavera

Il Giacinto, forzato in casa nel mese di dicembre per rallegrare le festività o lasciato “spuntare” naturalmente in terrazzo o in giardino in primavera, annuncia la bella stagione regalando fiori dai vivaci colori e dal profumo intenso e persistente
 
Quando in dicembre il cielo è grigio e il freddo pungente, poche piantine di giacinto in fiore in casa bastano per profumare in modo naturale interi ambienti e i loro fiori a stella, dal bianco al blu, al giallo, al rosa e all’arancio, fino al rosso e al viola,  regalano un coloratissimo e sorprendente anticipo di primavera. Alla fine dell’inverno, invece, quando la natura sta per risvegliarsi lentamente, coltivate in vasetti singoli o insieme in una ciotola sul terrazzo (o in una aiuola in giardino), le piantine fiorite di Giacinto formano un’allegra macchia di colore mentre intorno tutto è ancora quasi completamente spoglio.

Continue reading

Pretty Cottage

Un adorabile cottage inglese e il suo coloratissimo giardino colti dall’obiettivo di Rachel Warne, una delle più famose fotografe anglosassoni di spazi verdi

Specializzata in reportage di parchi e giardini,  Rachel Warne collabora con le maggiori riviste e case editrici di giardinaggio: in queste immagini ha immortalato tutta la bellezza e il fascino del lifestyle inglese nell’atmosfera bucolica, piena di luce e colori, del giardino di questo “Pretty Cottage” ripreso nella stagione estiva. Continue reading

Rose Paghera, Collezioni Uniche per Giardini da Sogno

Direttamente da Landscape Design Paghera, il nuovo blog del famoso brand italiano leader nella progettazione del paesaggio e dei giardini, notizie, idee e consigli sulla scelta e la cura delle rose

Un fiore dal fascino particolare e coinvolgente, la rosa riesce a trasportare indietro nel tempo con il suo profumo inebriante, una vera e propria regressione ai secoli passati. Infatti, le origini di questo bellissimo fiore partono da lontano: erano conosciute già nell’antica Babilonia, dove venivano coltivate molte varietà di rose, nonostante il clima arido della città. Negli ultimi due secoli, la coltivazione delle rose ha goduto di un enorme sviluppo tanto che oggi la rosa è sicuramente il fiore più amato e apprezzato nel mondo, grazie alla sua forma, al suo profumo e  all’enorme varietà di colori e sfumature – un fiore che appaga non solo la vista ma anche o soprattutto l’olfatto e il tatto.  Continue reading

Il giardino delle rose antiche in Costa Brava

La bellezza delle rose antiche ha entusiasmato Francesca al punto di cambiarle totalmente la vita. Tutto è iniziato con l’acquisto di un semplice cespuglio di rose e oggi nel suo splendido giardino se ne possono contare 150 varietà! 

L’amore di Francesca Mineo  per le rose antiche è iniziato 27 anni fa. “Quando ci siamo trasferiti a Empordà (Costa Brava – Spagna) ho cominciato a progettare il giardino. In primo luogo ho comprato un cespuglio di rose e, a poco a poco, questa passione ha preso una parte sempre più importante nella mia vita “. Delle rose antiche ama la bellezza, il profumo e anche il carattere selvaggio. Quasi tre decenni dopo, il suo giardino è pieno di posti in cui “nascondersi” o fermarsi a contemplare il paesaggio, piante ricadenti, alberi da frutto e… ha più di 150 varietà di rose. 

Francesca, di formazione architetto ma ora fornitore di rose per gli spazi verdi di una clientela sempre più vasta, con il giardinaggio ha cambiato anche il carattere. “Ho imparato a essere paziente e costante: le mie rose mi hanno insegnato che non sempre si ha successo e che bisogna saper ricominciare tutto da capo anche dopo una cocente sconfitta, con perseveranza, senza arrendersi mai”.  

Continue reading

Dolce nostalgia in Francia

Quando l’acquerellista e illustratrice francese Céline Chollet e suo marito, Olivier, hanno deciso di acquistare una casa ad Auxerre (Francia) verso la fine del 1990, erano alla ricerca di qualcosa di ameno e tranquillo, ma, soprattutto, di non comune. Quindi non c’è da sorprendersi che abbiano scelto questa casa, che sembra uscita da un libro di fiabe, immersa nel verde e piena di fascino. Qui la coppia può anche godere della comune passione per il giardinaggio. “E molto raro trovare un giardino ampio come questo nel centro della città”, spiega Céline, che proviene da una famiglia di illustratori ed è conosciuta per i ritratti bucolici delle grandi residenze e castelli classici che compongono il patrimonio architettonico della Francia. Con cura e senza fretta, la coppia ha saputo trasformare il giardino in un rifugio verde pieno di fichi e peri, piante di lamponi, cespugli di rose e rampicanti di profumatissimo gelsomino. Stessa meticolosa dedizione e cura del dettaglio anche per quanto riguarda il decor degli interni. Il risultato? Un luogo nostalgico, pittoresco e romantico, proprio come i dipinti artistici e suggestivi di Chollet.  Continue reading

Il giardino di Virginia Woolf

“Il giardino di Virginia Woolf” è un libro dedicato a Monk’s House, la casa nel Sussex di Virginia Woolf, fonte di grande ispirazione per la scrittrice inglese che proprio qui scrisse la maggior parte dei suoi romanzi

Caroline Zoob, autrice del volume, ha vissuto 10 anni insieme al marito a Monk’s House come affittuaria del National Trust, l’ente che possiede e gestisce la proprietà dal 1980. Per 10 anni ha curato il giardino, aperto la casa al pubblico e mantenuto quotidianamente l’identità immutata del luogo. Caroline si tuffa allora nei diari di Virginia e Leonard e ricostruisce la storia della casa e del suo incantevole giardino. Il suo racconto e le fotografie di Caroline Arber ci svelano un luogo intimo, dall’atmosfera unica, curato con amore come lo fu ai tempi di Leonard e Virginia. Leonard e Virginia apportarono cambiamenti notevoli al giardino, ma dal 1969, anno della morte di Leonard, il suo assetto è rimasto immutato. Finora era stato scritto ben poco della sua storia e nessuno lo aveva visto in fotografia. Questo volume presenta una raccolta unica dei commenti di Virginia e racconta in che modo il giardino è stato conservato negli anni.  Continue reading